Crea sito

Calciobalilla in Umbria e dintorni


In questo sito troverete molte informazioni e numerosi video relativi ai più grandi campioni di questo sport... Versione minima di Explorer richiesta è la 7

E' febbre da biliardino

(La Voce - sabato 1 Settembre 2007)

Pasqualino Bruno - Perugia

Il calciobalilla in Umbria mantiene sempre il suo fascino. Il gioco inventato dalla spagnolo Alejandro Finisterre che simula una partita di calcio attraverso un tavolo da gioco, stecche, omini e palline da colpire ed indirizzare nelle porte avversarie ne ha fatta di strada e la nostra regione ha sempre offerto un apporto fondamentale nell'evoluzione di questo fenomeno. Proprio per questo chiamarlo semplicemente gioco ormai è alquanto riduttivo. Si perché il calciobalilla sarà presente come disciplina sportiva dimostrativa alle prossime olimpiadi che si svolgeranno a Pechino nel 2008. Un giusto riconoscimento per un passatempo che ha accomunato intere generazioni all'interno di bar ed oratori. In Italia, inoltre, questo sport negli ultimi anni è ritornato prepotentemente di moda, non a caso la consacrazione definitiva passa proprio dal "bel paese", in quanto dal 5 al 7 Novembre del 2004 a Saint Vincent si sono svolte le finali mondiali di calciobalilla (World Series 2004), il meglio che questo settore possa offrire. In Umbria, come detto, la moda del calciobalilla non conosce soste tanto che il livello qualitativo è tra i più alti d'Italia. In regione, infatti, sono presenti appassionati che gareggiano a livello nazionale. Nella categoria Master, la più importante nel calciobalilla, sui sedici atleti presenti bene due sono umbri. Mark Loria e Corrado Montecaggi, che in classifica occupano rispettivamente il quarto ed il decimo posto. Anche a livello femminile l'Umbria si difende bene, visto che Roberta Venarucci occupa l'undicesima posizione all'interno della classifica nazionale. Proprio qualcuno di questi tre atleti potrebbe figurare nella formazione nazionale che rappresenterà l'Italia a Pechino tra un anno per quel che sarebbe un ulteriore motivo di vanto per lo sport umbro. In tal senso la Federazione calciobalilla umbra gode di ottima salute. L'associazione sportiva, nata nel 2004 ad Assisi ed affiliata alla Federazione nazionale, sta alacremente lavorando per dare ulteriore risalto a questa disciplina all'interno della regione. "In Umbria" - dice Andrea Cardinali, vicepresidente della Federazione umbra calciobalilla - abbiamo oltre 50 tesserati che competono a livello agonistico nella varie categorie riconosciute dalla Federazione nazionale di calciobalilla. Abbiamo, inoltre, oltre quindici punti di riferimento in tutta la regione dove sono presenti i tavoli da gioco regolamentari. Questo numero, a dire il vero, è in costante evoluzione".

"Il nostro scopo - prosegue Alberto Cappuccio, presidente regionale dell'associazione - è quello di radicarci ulteriormente nel territorio, al fine di far avvicinare a questo sport altri appassionati. In questo anno che ci separa da Pechino - prosegue Cappuccio - il nostro compito è quello di dare un'impronta marcatamente sportiva a questa disciplina che viene vista ancora come un semplice gioco". Proprio in tal senso l'associazione riscontra qualche problema. "Diciamo che molti giocatori - sottolinea Cappuccio - faticano ad assimilare alcune regole, ma se si vuole gareggiare a livello agonistico bisogna apprenderle ed anche in fretta." Certo, la passione per il calciobalilla in regione non manca. Basti pensare che si susseguono i tornei e le manifestazioni organizzati per soddisfare i tanti appassionati. L'ultimo, in ordine cronologico, è quello realizzato a Rivotorto il 24 Agosto, dove addirittura erano presenti 52 coppie. Il torneo è stato suddiviso in due categorie: amatoriale ed open. In quest'ultima la vittoria è andata ad una delle migliori coppie: Mark Loria e Roberta Venarucci. "Gli ultimi tornei che abbiamo organizzato - afferma Cardinali - sono andati oltre le più rosee previsioni. Questo è un buon segnale per tutto il movimento". Se pensavate, quindi, che Playstation e consolle varie avessero tolto mordente ed appassionati a questo sport, vi sbagliavate di grosso. Il calciobalilla in Umbria "tira" come prima, più di prima!

La Voce - 1 Settembre 2007 . Il Messaggero - 17 Ottobre 2007 
Organizzare un torneo a gironi

 

Interviste ad Andrea Cardinali, Alberto Cappuccio e altri...